Beer or not beer that is the question

Durante le feste è facile perdersi di vista, mangiare troppo, bere più alcol e café, e trovarsi a fare meno esercizio e accumulare più stress. Eppure il periodo di vacanza può rivelarsi il tempo migliore per recuperare buone abitudini.

Il “mantra” per un maggiore benessere è “mi permetto di essere me stesso”. Quest’anno posso optare per alcune regole che mi permetteranno di mantenere la linea, il sorriso e la salute a lungo. Alejandro Junger, un cardiologo americano, riassuma il percorso con i 5R:

rimuovere le tossine, ricreare i livelli di nutrienti e antiossidanti, riattivare il fuoco digestivo eliminando i cibi poveri, ripopolare il tratto digestivo con cibi ricchi e in fine rilassarsi con vacanze, movimento riattivanti ma non stressanti, meditazione.

Consigli: Il detox di vacanze di natale si fa se si sente indolente, pesante, gonfio, stanco.
Un percorso detox si fa, in accordo con suo medico.

Un’alimentazione corretta per rigenerarsi rimuove le tossine con l’acqua

Per eliminare, proviamo a privilegiare frutta e verdura, che sono ricchi di acqua, e bere quando si ha sete acqua calda e tisane. E importante ridurre i grassi nella preparazione dei cibi. Anche per questo motivo, non si usano cibi preparati, ma solo cibi freschi e ben lavati. Il corpo è composto di 70% di liquidi, così cerchiamo di rispettare nella propria alimentazione un 70% di frutta e verdure. La motilità intestinale funziona meglio in meno di 24 ore.

Un’alimentazione sana ricostruisce le riserve di micronutrienti

Le cotture leggere, il cibo crudo, ad alcuni integratori come i flavonoidi di ultima generazione, ripristino il buon funzionamento della digestione. I primi due agiscono sulla flora intestinale, mantenendo i liquidi e le proprietà della frutta e verdure. Gli ultimi, vanno qualsiasi sono le condizioni dell’apparato gastrointestinale, nei tessuti linfoidi, nel sistema nervoso e nel sangue.

Un’alimentazione meno corretta include cibi che danno reazioni

Se volete sapere se siete soggetti a disturbi legati a glutine, latticini, o altro allergene, escludeteli per 21 giorni e reintroduceteli piano, una volta al giorno per due giorni. Ma se non volete rischiare, allora nel periodo detox escludete i cibi che vengono chiamati “trigger” food, che potremo tradurre con cibi inducendo una reazione negativa. Le reazione a catene tra cibi, si chiamano food bombing, vengono limitate tornando alla semplicità. Alcuni ristoranti segnalano i piatti glutenfree, vegan.

Un’alimentazione migliorando la flora intestinale non è scontata

Tra le parole più in voga in quest’istante, vi è il microbiota. Un insieme di materiale vivo incorporato negli anni, presente tra il tubo digestivo, la flora intestinale, il sistema nervoso per quanto ne sappiamo. Non è certo che i probiotici da latte, i prebiotici di sintesi, i fermenti presenti in baratoli di cibo non fresco funzionano come si dice. Per ripopolare di batteri buoni il nostro corpo, niente di meglio della frutta biologica, alla verdura cruda, marinata, leggermente cotta. Un lavoro poco conosciuto di estrazione catabolica delle proteine dalla verdure, porta a pensare di evitare di mischiare proteine diverse tra loro.

Oltre al piatto sano, rivediamo le nostre relazioni

Approfitta di questo tempo per curare le tue relazioni. Non cedere alle tentazioni, opta per una merenda a base di frutta e se non te la senti salti pure un pasto in modo eccezionale. Divertiti. E per rilassarsi del tutto, riprendi a fare attività fisica leggera, meditazione, vacanze di tutto e di tutti meno che i vostri cari.

In conclusione sembra che l’ alimentazione plant-based abbia sicuramente dei vantaggi sulle altre, permettendo la bio trasformazione se si usano pochi grassi oltre a zuccheri buoni e molte verdure fresche. La scelta alimentare non serve a molto se non accompagnata di un cambio mentalità, bio cognizione che fa diventare la scelta alimentare un stile di vita.

Scegli alimenti e atti, che migliorano le funzioni digestive, così da portare ai tessuti del sistema immunitario il nutrimento di cui ha bisogno per funzionare al meglio. A Milano, ci sono gruppi di incontro a Soulgreen una volta al mese, per spiegarci e condividere le esperienze. Il prossimo incontro è il giorno 11 gennaio da Soulgreen a Milano per un lunch Clean e una lezione di mind body eating.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *